L’umanesimo nelle parole. La scrittura tra ricerca e didattica

di: Vincenzo Cafagna

Disponibile/In stock

15.00 €

Aggiungi al carrello


Il libro ripercorre criticamente i nodi più problematici e significativi della ricerca internazionale e nazionale sulla scrittura con lo sguardo rivolto all’insegnamento. L’obiettivo, infatti, è quello di raccogliere la sfida di un nuovo modo di intendere e di utilizzare la scrittura a scuola: un modo che recuperi una nozione plurale dello scrivere restituendogli rigore, densità e soggettività personale.
La predilezione accordata ad una prospettiva di tipo socio-costruttivista non impedisce all’autore di rimarcare le acquisizioni ancora oggi essenziali della ricerca cognitivista e costituisce l’angolazione teorica di fondo per un invito ad alzare lo sguardo sulle possibilità dello scrivere, a partire da una riflessione condivisa su quelle parole fondamentali con cui esso è sempre implicato e che ne fanno – come l’autore scrive pensando a Thomas Mann – «un fatto umano, profondamente umano». In quest’ottica, i saggi raccolti nella seconda parte, dialogando con personalità così diverse, da Heidegger a don Milani, da Tarkovskij a Bernanos, altro non sono che testimonianze preziose delle sorprendenti forme della scrittura e delle sue innumerevoli declinazioni umane.

 

Vincenzo Cafagna, editore, insegna Programmazione e valutazione della formazione presso l’Università degli Studi di Napoli “Suor Orsola Benincasa”. È caporedattore del semestrale “Quaderni di didattica della scrittura”. Tra le sue più recenti pubblicazioni: Far scrivere gli studenti. Un percorso di formazione tra didattica ed editoria (Cafagna Editore, 2017); Storia e letteratura tra formazione e partecipazione. Una ricerca con gli studenti (Carocci, 2019); Lorenzo Milani. Una rivoluzione pedagogica (con V. Sarracino e R. Marsicano, Cafagna Editore, 2020).

Nessun file disponibile


ISBN: 9788896906644
Pagine: 152
Anno: 2020